Menu

Arte in Veneto e nel lavoro

Arte in Veneto e nel lavoro

Due interessanti appuntamenti con la Fap e le Acli provinciali di Treviso aps.

venerdì 26 novembre al pomeriggio
uscita a Crocetta del Montello
mostra "La rivoluzione silenziosa dell'arte in Veneto"

L’esposizione è la seconda tappa dell’ampio percorso espositivo promosso dal Comune di Crocetta del Montello che, nel corso del triennio 2020-2022, vuole raccontare l’importanza della pittura veneta nell’evoluzione dell’arte italiana, partendo dagli albori del secolo scorso fino al Duemila.

Un contributo determinante, perché sviluppato dal continuo confronto fra una roccaforte della tradizione artistica e pittorica quale era l’Accademia di Venezia, una delle più importanti del mondo, e la Biennale - palcoscenico di tutte le nuove avventure dell’arte - che, dopo l’edizione del 1942 svoltasi in tono minore con solo dieci partecipazioni nazionali, si interruppe nel ’44 e nel ’46, per riprendere con decisione nel 1948, quello che possiamo considerare l’anno del rinnovamento della grande arte mondiale.

Per informazioni e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel 042256340.


venerdì 3 dicembre ore 18.00
online su piattaforma zoom
"L'arte celebra il lavoro"

Un appuntamento di cultura ed arte con Giulia Semenzin, storica dell'arte e guida turistica, che ci accompagna nelle principali opere d'arte, locali e non solo, sul tema del lavoro e delle sue caratteristiche ieri, oggi e domani.

Per avere il link ed accedere all'incontro è sufficiente inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira