Menu

In vista dell'assegno unico accordo con il Centro della Famiglia di Treviso

In vista dell'assegno unico accordo con il Centro della Famiglia di Treviso

Assegno Unico Figli: l’ISEE si fa al Centro della Famiglia

Al Consultorio Familiare di Via San Nicolò il servizio gratuito, in collaborazione con Caf ACLI Treviso, per ottenere l’attestazione e accedere alla nuova misura di sostegno

Il Centro della famiglia diventa l’hub trevigiano per l’Assegno Unico ai Figli. Non solo informazioni e orientamento sulla nuova misura di sostegno, ma anche un vero e proprio polo per l’assistenza fiscale. In collaborazione con Caf ACLI Treviso è infatti attivo un nuovo sportello, proprio negli spazi di Via San Nicolò 60, per ottenere gratuitamente l’ISEE, l’attestazione indispensabile per accedere al beneficio e determinare gli importi spettanti. E per il mese di aprile è stato già predisposto un calendario ad hoc sulla base delle richieste di appuntamento: una corsia preferenziale attivata per facilitare le famiglie, vista anche la grande mole di richieste per l’ISEE che stanno giungendo ai Centri di Assistenza Fiscali in questa fase così delicata.

 Il Centro della Famiglia, da sempre impegnato in prima linea per l’introduzione dell’Assegno Unico per i Figli, amplia l’offerta dedicata a quanti intendano beneficiare di questa importante misura di sostegno. Con il nuovo contributo ai nastri di partenza dal 1° luglio 2021 e in attesa dei decreti attuativi è infatti partita la corsa per ottenere l’ISEE, attestazione indispensabile non solo per poter accedere al nuovo beneficio, ma anche per ottenere molte altre agevolazioni, bonus e prestazioni sociali. Una corsa che condurrà nei prossimi mesi a un aumento delle domande e a un inevitabile allungamento delle liste di attesa per tutti i richiedenti. Per questo il Centro della Famiglia ha attivato, in collaborazione con Caf ACLI Treviso, uno sportello fiscale dedicato. Per fissare un appunta-mento è sufficiente inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare il numero di telefono 0422 1836144 entro il 15 aprile 2021.

 

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira