Menu

Us Acli a Congresso il prossimo 30 gennaio 2021

Us Acli a Congresso il prossimo 30 gennaio 2021

Sarà inevitabilmente un congresso diverso da tutti gli altri che l'Unione Sportiva Acli ha celebrato nel corso della sua storia, ma non per questo si tratterà di una occasione meno importante per riflettere sul ruolo e le prospettive dello sport "sociale" oggi.

Il 10° congresso provinciale dell'US Acli di Treviso si tiene sabato 30 gennaio 2021 la mattina attraverso la piattaforma zoom ed avrà per tema: "US ACLI: ASSOCIAZIONI IN RETE. CON LO SPORT PROTAGONISTI DEI CAMBIAMENTI".

Lo sport è una passione, in particolare quando lo si vive in relazione con gli altri come luogo di amicizia e di incontro. Per ciò in tempi di Covid è ancora più complesso farne a meno. Questa la sintesi dell’esperienza che Claudia Ceron, presidente uscente dell’Unione Sportiva Acli, fa propria al termine del suo mandato scegliendo anche di rilanciarla sul prossimo futuro e mettendola dunque al centro del X congresso provinciale.

"Quanto è complesso in questo tempo di Covid poter balbettare qualcosa di senso sul presente e soprattutto sulle prospettive dello sport sociale - sostiene Claudia Ceron -. La pandemia ha messo a dura prova i fondamentali stessi del nostro modo di essere associazioni sportive dilettantistiche e ci sta chiedendo una seria riflessione su come diventare sempre più “resilienti” e nello stesso tempo “protagonisti” anche di questi tempi che prefigurano importanti cambiamenti. Perchè, una cosa è certa: quando torneremo ad aprire le palestre, a fare attività, ad aggregare ragazzini o anziani, saremo chiamati ancora di più di prima ad essere propulsori di inclusione sociale per contrastare l’isolamento e l’emarginazione, e favorire il benessere e la crescita ad ogni età.
Quindi il mandato forte, che sento di dover affidare al gruppo di persone che assumeranno l’onore e l’onere di traghettare l’Unione Sportiva Acli nei prossimi quattro anni, è quello di saper leggere i segni dei tempi, interpretare i cambiamenti e, soprattutto, riuscire ad individuare nuovi germogli di bene per costruire, quando potremo di nuovo ritrovarci, un presente e un futuro buono per tutti.

 

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira