Menu

Dl Rilancio: alcuni dettagli su congedi, permessi, bonus

Dl Rilancio: alcuni dettagli su congedi, permessi, bonus

Prorogato fino al 31 luglio 2020 il congedo parentale straordinario

Il Decreto “Rilancio” stabilisce la proroga del congedo parentale straordinario per i genitori lavoratori con figli minorenni: misura di sostegno varata nel corso dell’emergenza Covid-19 per aiutare le famiglie con i minori costretti a casa per la chiusura delle attività scolastiche. La durata massima del congedo è di 30 giorni complessivi, continuativi o frazionati, e fruibili fino al 31/07/2020. Continua a leggere >>>

Proroga dei permessi per chi usufruisce della Legge 104

Confermato nel Decreto Rilancio anche per i mesi di maggio e giugno l’aumento dei giorni di permesso lavorativo per chi usufruisce delle Legge 104.
Come per il periodo di marzo/aprile, sono concessi 12 giorni aggiuntivi complessivi a chi assiste un familiare con una grave e certificata disabilità o al lavoratore con grave disabilità. Continua a leggere >>>

Reddito di Emergenza-REM per aiutare le famiglie in difficoltà

Nel Decreto Rilancio è stata introdotta una misura straordinaria di sostegno al reddito per i ceti più deboli, il Reddito di Emergenza (REM), con l’obiettivo di supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica a causa dell’emergenza Covid-19.
Il REM consiste in un sussidio che va dai 400 agli 800 euro – l’importo varia in base al nucleo familiare – erogati per due mensilità. Ciò significa che se la domanda è presentata entro il 31 maggio 2020, verranno erogate le mensilità di maggio e giugno; se viene fatta richiesta entro il 30 giugno 2020, saranno erogate le mensilità di giugno e luglio 2020. Continua a leggere >>>

Bonus di 1.000 € per Colf e Badanti. Chi ne ha diritto?

l Decreto Rilancio ha previsto un bonus di 1.000,00 € per coloro che, dal 23 febbraio 2020, lavorano esclusivamente nel settore del lavoro domestico.
I contratti devono essere in regime di non convivenza e complessivamente devono superare le 10 ore settimanali; i rapporti di lavoro possono essere attivi o già conclusi. Continua a leggere >>>

Bonus baby sitting, requisiti, domanda e importo

Il Decreto Rilancio prevede l’erogazione di un bonus baby-sitting per le famiglie con figli minori che hanno bisogno di aiuto a causa della sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle scuole, resa necessaria dall’emergenza Coronavirus. Possono richiedere il voucher i lavoratori: dipendenti del settore privato; parasubordinati e  autonomi; dipendenti del settore sanitario  (medici, infermieri, tecnici di laboratorio e radiologia, operatori socio-sanitari) e personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico. Continua a leggere >>>

Bonus per agricoli, lavoratori dello spettacolo, occasionali

Tra le misure a sostegno di lavoratori e imprese, il Decreto Rilancio conferma quelle a favore di lavoratori autonomistagionalipartite Iva e agricoligià concesse nel Decreto “Cura Italia”, e allarga la platea dei beneficiari anche ai lavoratori intermittentioccasionaliincaricati delle vendite a domiciliotutti gli stagionali – quindi non solo quelli del turismo – e agli addetti del settore domestico. Le indennità sono previste per il mese di aprile e maggio 2020 e hanno un importo che varia dai 600 ai 1.000 euro, non soggette ad imposizione fiscale. Continua a leggere >>>

Bonus Vacanze: servirà il tris con Isee, Spid e App

Isee in primis, dopodiché servirà attrezzarsi con app e spid. Questa in buona sostanza la “cassetta degli attrezzi” che il Ministero dei Beni Culturali e del Turismo sta predisponendo per rendere operativa la procedura di richiesta ai fini del Bonus Vacanze 2020. Continua a leggere >>>Per averne diritto serve un indicatore economico familiare inferiore a 40.000 euro, e sarà utilizzabile dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Sedi CAF ACLI disponibili su appuntamento per assistervi sul calcolo ISEE. Continua a leggere >>>

Video

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira