Menu

Decreto Cura Italia: cosa prevede

Decreto Cura Italia: cosa prevede

Mentre la fase uno della risposta all’emergenza economica da coronavirus si scontra con la difficoltà di far arrivare subito i sussidi e la liquidità ai lavoratori e alle imprese, il governo lavora alla fase due, con tre obiettivi.

Primo: fermare sul nascere ogni rischio di tensioni sociali inviando ai Comuni le risorse per aiutare chi non ha i mezzi per fare la spesa.

Secondo: allargare, con il decreto legge che sarà varato ad aprile e che già si dice sarà di 30 miliardi, i sostegni a chi è rimasto fuori dai primi interventi decisi col decreto Cura Italia.

Terzo: dare continuità e rafforzare i sostegni già messi in campo per famiglie, lavoratori e imprese.

Il Patronato Acli spiega finora quanto previsto dal decreto Cura Italia.

  • bonus per stagionali, autonomi, agricoli e partite Iva >>>
  • prorogati i termini per presentare le domande di Naspi, dis-coll e disoccupazione agricola >>>
  • sospesi i termini per le richieste delle prestazioni Inail >>>
  • congedo straordinario e bonus economico per i lavoratori parasubordinati e per quelli autonomi iscritti all’Inps con figli fino a 12 anni >>>
  • bonus in busta paga per il lavoro svolto a marzo >>>
  • bonus per l'acquisto di servizi di babysitting >>>
  • tutela Inail per chi ha contratto il Coronavirus sul lavoro >>>
  • congedo straordinario per genitori con figli fra i 12 e i 16 anni >>>
  • congedo straordinario per lavoratori dipendenti con figli minori di 12 anni >>>
  • indicazioni nell'ambito del lavoro domestico >>>
  • cassa integrazione e fondo indennizzo >>>

Anche il Caf rende note alcune indicazioni.

  • Fisco in stallo: adempimenti sospesi >>>
  • AdE blocca gli accertamenti >>>
Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira