Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 508
Menu

Il servizio civile nazionale è l’OPPORTUNITÀ messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come IMPEGNO PER IL BENE DI TUTTI e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.

È stato istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64.
Dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria.
È un modo di DIFENDERE LA PATRIA il cui "dovere" è sancito dall'articolo 52 della Costituzione; una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni, quanto alla condivisione di valori comuni e fondanti l'ordinamento democratico

Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza EDUCATIVA e formativa, un’importante e spesso unica occasione di crescita personale, un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro paese.

Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il servizio civile nazionale sono riconducibili ai settori: assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile all'estero.

Come accedere al servizio civile
I giovani, di età compresa tra i 18 e 28 anni interessati possono PARTECIPARE AI BANDI DI SELEZIONE dei volontari presentando, entro la data di scadenza prevista dal bando, la domanda di partecipazione.

La domanda di partecipazione, in carta semplice, è:
1. indirizzata all'ente che ha proposto il progetto
2. contenente l'indicazione del progetto prescelto
3. corredata, ove possibile, di titoli di studio, titoli professionali, documenti attestanti esperienze lavorative svolte.

È ammessa la presentazione di una sola domanda per bando.

Per conoscere i progetti, i tempi di presentazione, avvio e chiusura, la modulistica basta accedere al sito www.serviziocivile.gov.it.

L'ente può scegliere, tra i profili delle candidature presentate, quelli più adeguati alle attività operative previste dal progetto.
I candidati selezionati vengono inclusi in una graduatoria provvisoria che diventa definitiva dopo la verifica dei requisiti previsti dal bando.
Successivamente l'UNSC con proprio provvedimento dispone l'avvio al servizio dei volontari, specificando la data di inizio del servizio e le condizioni generali di partecipazione al progetto.

Video

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira