Menu

Festival della statistica a Treviso: si parla di famiglia

Festival della statistica a Treviso: si parla di famiglia

Saranno tre giorni dedicati ai numeri del territorio, quelli del Festival della statistica che si tiene a Treviso il 21-22-23 settembre.
Quattro in particolare gli incontri a cui partecipa il Forum provinciale delle associazioni familiari cui anche le nostre Acli aderiscono, tutti il 22 settembre a Palazzo dei Trecento.
Eccoli.

  • "Famiglia: i numeri per tornare a crescere", con il prof. Matteo Rizzoli della Lumsa e Vincenzo Bassi del Forum nazionale delle associazioni familiari
  • "Il presente dei giovani e il futuro del Paese: un'alleanza generativa" con il prof. Alessandro Rosina dell'università Cattolica di MIlano e il dott. Walter Calesso, ricercatore del Centro della Famiglia

Tutto il programma e gli aggiornamenti sul sito www.festivalstatistica.it

__________________________________
PERCHE' IL FESTIVAL DELLA STATISTICA?

La statistica è un linguaggio che noi, anche inconsapevolmente, usiamo sin da bambini: il nostro pensiero si sviluppa e cresce grazie alla classificazione degli eventi, che ci aiuta a prendere decisioni e a gestire le incertezze.

Ma anche alla cassa del supermercato quando esibiamo la carta fedeltà, quando cerchiamo qualcosa su internet, al bancone della farmacia mentre ci viene consigliata la cura migliore … dietro tutto questo c'è un algoritmo statistico o uno studio demografico. Per questo la statistica e la demografia sono ormai diventate parte integrante della società ma spesso non viene percepito nel profondo l'apporto fondamentale di queste metodologie al nostro progresso, come alla nostra vita quotidiana.

Diffondere la cultura e la passione per queste discipline è quindi divulgare un modo ragionato di guardare al reale, che può aiutare a capire i meccanismi sempre più complessi, ma molto affascinanti, della nostra società, valutando in modo critico le informazioni che ogni giorno ci vengono proposte.

Non è importante diffondere tutto questo?

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira