Menu

“Un radicale cambiamento”. Il 4° congresso regionale della Fap Acli

“Un radicale cambiamento”. Il 4° congresso regionale della Fap Acli

Rinnovo ai vertici della Federazione Anziani e Pensionati delle Acli del Veneto, che si riunisce a Congresso il 26 maggio. 

Francesco Roncone, segretario regionale uscente, ricorda che “la sfida che anche noi raccogliamo oggi è duplice: ricomporre le fratture della società, tra giovani ed anziani, tra ricchi e poveri, nella logica dell’inclusione e agire perché gli strumenti di sostegno alle fasce più deboli della popolazione, tra cui gli anziani malati o non autosufficienti, possano essere mantenute. Ed anzi potenziate”.

 “Un radicale cambiamento”. Questo chiede a tutti i livelli, e per questo si impegna Francesco Roncone, declinando gli impegni che vede nell’agenda prossima della Federazione, che sabato 26 maggio riunisce i suoi 90 delegati, provenienti anche dalla Fap provinciale di Treviso, per il congresso regionale. Cambiamento sulle politiche sociali, sul modo stesso di intendere la politica, sul ruolo della Fap nel contesto di oggi.

“Le principali attività su cui ci siamo impegnati hanno riguardato la preparazione e l’aggiornamento della nostra classe dirigente", spiega Roncone; "inoltre, in un momento così difficile per il nostro Paese sono stati molteplici i contatti con le istituzioni pubbliche volti a sostenere le situazioni di bisogno. Siamo anche attivi su fronti ambiziosi per i quali costruire piattaforme di rivendicazione e verifica: il fondo per la non autosufficienza e la declinazione territoriale; il sistema sanitario integrato; le politiche della tassazione e delle tariffe locali; i progetti di socialità; la diffusione della cultura in materia di salute, previdenza e igiene alimentare; la conoscenza dei diritti e dei mezzi per difenderli; la valorizzazione del grande patrimonio di esperienza, cultura e capacità degli anziani”. 

Il IV Congresso regionale della Fap Acli si tiene nel chiostro della Basilica di San Zeno Maggiore a Verona a partire dalle ore 14.00. Durante il congresso sarà eletto il nuovo comitato regionale per il quadriennio 2018/2020.

“Desidero non sia solamente un momento celebrativo o autoreferenziale, come spesso accade per questi importanti appuntamenti di democrazia partecipativa interna, ma opportunità per fare il punto sui temi attenzionati, le scelte compiute, le attività realizzate, le sfide raccolte e i risultati raggiunti dalla nostra organizzazione”.

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira