Menu

I CILS anche alle Acli di Treviso

foto di Orin Zebestfoto di Orin Zebestfoto di Orin Zebest

CERTIFICAZIONE DI ITALIANO COME LINGUA STRANIERI
ALLE ACLI DI TREVISO LA PRIMA SESSIONE D'ESAMI

Emozione e professionalità dei candidati per svolgere l'esame di cui si attende ora la valutazione dall'Università degli studi di Siena. Si sono svolti presso la sede del Patronato Acli di Treviso. Calendario 2014: 20 feb - 17 apr - 5 giu - 24 lug - 23 ott - 4 dic.

Giovedì 5 dicembre si è svolto per la prima volta presso la sede delle Acli di Treviso, in partenariato con l’Università degli studi di Siena, la sessione d’esame CILS (Certificazione di Italiano come lingua straniera).

I candidati iscritti hanno svolto con emozione e professionalità l’esame che è ora sotto l’esame scrupoloso dei professori dell’ Università di Siena, competente per la valutazione.

La difficoltà del test varia a seconda del grado di conoscenza della lingua italiana ma in tutti i livelli vengono valutate le abilità di ascolto, lettura, produzione scritta e capacità di espressione in lingua italiana.

Perché è importante e utile la certificazione CILS?

Perché permette, a chi ne è in possesso, di meglio spendersi nel mondo del lavoro, degli studi e nella società stessa.

Infatti, una volta superato l’esame, l’Università di Siena rilascia un certificato, valido per sempre, che permetterà agli interessati di certificare a datori di lavoro, scuole e/o università, la loro competenza linguistica, permettendo per contro a datori di lavoro e scuole e/o università di conoscere con certezza la competenza linguistica del loro candidato.

Preme infatti sottolineare che è proprio questo ultimo aspetto a rendere la certificazione CILS più attraente, e quindi utile, rispetto al semplice superamento dell’esame di italiano previsto per l’ottenimento del Permesso di lungo periodo CE (Decreto del Ministero dell’Interno 4 giugno 2010 e successiva circolare del Min.Interno n.7589 del 16/11/2010), in quanto questo ultimo rimane isolato all’ambito della Questura e all’ottenimento del sopracitato documento ma non potrà mai essere utilizzato come documento che dimostri la conoscenza della lingua italiana, non essendo infatti previsto il rilascio di alcun certificato.

Le prossime sessioni sono previste per il 23 ottobre - 4 dicembre.

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira