Menu

Nonni social con la Fap

Nonni social con la Fap

Partecipati e interessanti i due incontri sui "nonni social" organizzati dalla Fap Acli di Treviso.

Over 65, in arrivo prima generazione di 'anziani digitali'. Politecnico Milano per ANSA, attività intensa già fra over 55.

Navigare in internet, usare la posta elettronica, aprire un profilo facebook, acquistare online in modo sicuro... La Fap Acli di Treviso ha organizzato nei primi mesi di quest’anno un breve corso di informatica di due incontri per affrontare gli specifici temi “social. Soddisfatti i partecipanti, si sta ipotizzando già una seconda edizione.

Del resto, è in arrivo la prima generazione di “anziani digitali”. Sono gli ultracinquantenni che ogni giorno utilizzano lo smartphone, vanno sui social network, consultano i siti di informazione e fanno acquisti online. Nonostante la fascia più anziana della popolazione sia ancora poco avvezza all'utilizzo del mobile, soprattutto in ambito sanitario rispetto alla media della popolazione, il gap è destinato a ridursi nei prossimi anni.

Tablet e smartphone sono ormai entrati nella vita quotidiana e lavorativa dei cinquantenni che, molto probabilmente, nel prossimo futuro utilizzeranno questi nuovi dispositivi anche per accedere ad app e monitorare il proprio stato di salute o fruire dei servizi digitali offerti dalle Ulss, come la prenotazione online di visite o esami e il download dei referti.

Al momento l'Osservatorio del Politecnico di Milano ha rilevato in una ricerca condotta per l'Ansa, in collaborazione con Doxa, un livello di utilizzo dei servizi digitali in ambito sanitario da parte degli anziani molto limitato: se mediamente il 16% di italiani ha usato nell'ultimo anno app per smartphone riguardanti la salute, il benessere, lo stile di vita, la percentuale scende al 9% se si considerano gli strati più anziani della popolazione. Il gap è rilevante anche se si guarda ai servizi per il download dei referti ai dispositivi mobili per accedere alle informazioni di un'azienda sanitaria o ai servizi digitali.
Tuttavia, secondo i dati di comScore del giugno 2014, è intensa l'attività degli “over 55”, gli “anziani digitali” di domani. Sono, infatti, 5,1 milioni gli utenti di internet che fanno parte di questa fascia d'età, pari al 15% del totale navigatori. Usano i social network e i blog in 4,4 milioni, ossia l'86% (rispetto alla media totale dell'84%). Di questi 3,6 milioni sono su facebook e 600 mila su twitter. In 4,5 milioni frequentano siti di news e informazione, l'88%, ben al di sopra della media complessiva (78%).
Per quanto riguarda l'uso di telefoni cellulari, la base di utenti mobile “over 5”' è pari a poco più di 15 milioni. In questa fascia d'età, il 55% possiede uno smartphone. Le attività principalmente svolte tramite app o siti “mobile” sono: consultare il meteo, utilizzare piattaforme come WhatsApp, mandare e-mail, collegarsi ai social network.

 

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira