Menu

WelfareLAB: a Treviso il progetto innovativo di contrasto alla povertà

WelfareLAB: a Treviso il progetto innovativo di contrasto alla povertà

Il senso di smarrimento delle persone che vivono in una condizione di povertà relativa è spesso legato alla difficoltà di capire come trovare soluzioni adatte.

Spesso questo smarrimento diventa incapacità di pensare che esista una via d'uscita e diventa rassegnazione, rendendo ancora più complesso trovare una soluzione ed evitare di scivolare verso una condizione ancora più grave. 

La presentazione a Fiera4passi

Le Acli, insieme ai partner CTA, Us Acli e NEXT - Nuova economia per tutti, hanno presentato il progetto "WelfareLAB. Soluzioni innovative di contrasto alla povertà" (cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Avviso 1/2017) alla Fiera4passi a Treviso, dal 17 al 19 maggio. 

La pioggia non ha fermato studenti, famiglie, bambini, scout e i tanti visitatori che si sono fermati a conoscere il progetto #WelfareLAB, e ad attraversare in prima persona l'installazione simbolica pensata per questo evento: un vero e proprio labirinto, in cui si ritrova disorientanti e si è chiamati a trovare una via d'uscita.

Come? "Chiedi a noi la strada" per superare questo percorso intricato, e per uscire da una situazione di difficoltà economica, familiare e personale.

Lo sportello alle Acli di Treviso

Il progetto sperimentale, condotto a livello nazionale, in linea con gli obiettivi dell’agenda ONU 2030, ha la finalità di contribuire a ridurre povertà e disuguaglianze, promuovere una crescita inclusiva e sostenibile delle comunità.

Integra il sostegno materiale con interventi di recupero delle eccedenze di beni di prima necessità e l'empowerment delle persone svantaggiate, grazie alla sensibilizzazione e all'orientamento rispetto ai propri diritti

I destinatari possono accedere a proposte educative, formative e ricreative gratuite o in forma agevolata. Possono infine essere coinvolti in nuove forme di welfare sussidiario fra Terzo settore e aziende per favorire l'autoimprenditorialità e lo sviluppo di competenze sociali e professionali.

Alle Acli di Treviso è attivo uno sportello su appuntamento, aperto il martedì e il venerdì dalle 9.00 alle 12.00.

Si può fissare un appuntamento chiamando i contatti indicati: è necessario essere già in possesso dell'Isee e il colloquio ha una durata di circa 30 minuti. 

Contatti

Tel. 0422 56340
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Torna in alto
Una famiglia deve avere una casa dove abitare, una fabbrica dove lavorare, una scuola dove crescere i figli, un ospedale dove curarsi e una chiesa dove pregare il proprio Dio

Giorgio La Pira